Home > News > Visa lancia un programma NFT per attirare artisti digitali

Visa lancia un programma NFT per attirare artisti digitali

Lo spazio NFT ha attratto numerosi artisti digitali negli ultimi mesi, ma si prevede che altri si uniranno nei prossimi mesi e anni

Il gigante dei pagamenti Visa ha intensificato i suoi sforzi per attirare più artisti digitali nello spazio dei token non fungibili (NFT). L'azienda vuole supportare più artisti digitali per lanciare NFT e aiutare a far crescere più velocemente il mercato emergente.

Il gigante dei servizi finanziari ha affermato di aver collaborato con Micah Johnson per lanciare un programma che supporta gli artisti digitali che desiderano utilizzare token non fungibili per vendere il proprio lavoro. Micah Johnson è un ex giocatore della Major League Baseball diventato artista NFT.

Johnson ha dichiarato che "Gli NFT mi hanno offerto l'opportunità di costruire una comunità di persone interessate a supportare il mio lavoro, in un modo che va ben oltre il semplice gradimento o condivisione. Con la guida della prima comunità cripto, sono stato in grado di costruire una piccola impresa attorno al mio personaggio cripto-nativo, Aku, che può diventare una società di media globale radicata nel riportare valore a quella stessa comunità che ha evangelizzato il mio lavoro.”

Visa e Johnson lavoreranno insieme per aiutare gli artisti digitali a comprendere la tecnologia NFT. Gli artisti impareranno anche come sfruttare le blockchain pubbliche per sviluppare e vendere i loro prodotti digitali. Visa, nel frattempo, ha affermato che offrirà un processo di candidatura aperto progettato per selezionare un gruppo di creatori digitali.

Dopo aver selezionato i creatori, Visa li sponsorizzerà e offrirà servizi di consulenza per aiutarli a navigare nell'infrastruttura cripto e di pagamento tradizionale. Inoltre, il gigante dei pagamenti svilupperà anche una relazione tra i suoi fornitori di servizi di pagamento e gli artisti digitali per aiutarli a espandere il loro pubblico e far crescere le loro attività.

I token non fungibili sono diventati molto popolari, soprattutto nei settori delle arti e dell'intrattenimento. Numerose società di media sono entrate nel mercato e si prevede che altre si uniranno nei prossimi mesi e anni.

Gli artisti digitali stanno sfruttando la tecnologia blockchain per vendere le loro opere a prezzi premium, assicurandosi di essere pagati adeguatamente per il loro lavoro. Visa ha lavorato duramente per espandere la sua presenza nel settore delle criptovalute e della blockchain negli ultimi mesi.

Etichette:
Questo sito utilizza dei cookie per personalizzare contenuti e annunci, per fornire funzionalità tramite i social media e per offrirti una migliore esperienza. Continuando a navigare sul sito o cliccando "OK, grazie" accosenti all'uso dei cookie su questo sito.