Home > News > Standard Bank gestirà il primo nodo di rete Hedera in Africa

Standard Bank gestirà il primo nodo di rete Hedera in Africa

La più grande banca africana per asset farà leva sulla DLT per migliorare la velocità e la trasparenza del commercio transfrontaliero

Hedera Hashgraph ha annunciato ieri di aver stretto una partnership con la più grande banca africana per asset, Standard Bank Group, per stabilire il primo nodo di rete Hedera in Africa. La mossa consentirà la digitalizzazione dei processi commerciali transfrontalieri e anche Standard Bank Group è entrata a far parte del Consiglio direttivo di Hedera.

Blockchain e le tecnologie di registro distribuito (DLT) sono state precedentemente sfruttate da Standard Bank Group per casi d’uso come il regolamento tra banche partner e pagamenti in valuta estera. Ora, tuttavia, verrà utilizzato per migliorare la velocità e la trasparenza del commercio transfrontaliero.

La DLT di Hedera elimina la necessità di un intermediario fidato garantendo la credibilità e l’autenticità dei dati e condividendoli tra entrambe le parti coinvolte in una transazione. Ciò migliorerà notevolmente l’efficienza delle negoziazioni, consentendo di regolarle più rapidamente.

Il CEO di Hedera Hashgraph, Mance Harmon, ha commentato: “Stiamo assistendo a un’evoluzione, poiché le organizzazioni ei loro partner commerciali riconoscono il valore di sfruttare insieme il meglio dei registri distribuiti pubblici e privati. Standard Bank è stata un pioniere nel suo utilizzo della DLT per promuovere la sua missione di sviluppare piattaforme per coinvolgere e supportare le comunità e le imprese ovunque esse operino e creare più valore sociale, economico e ambientale per queste comunità”.

Standard Bank si unisce anche a Boeing, Google, IBM, University College London e molti altri come membri dell’Hedera Governing Council. Questi membri del consiglio sono responsabili della guida dello sviluppo del software e della strategia per Hedera, nonché della gestione dei nodi iniziali della sua rete.

Stablecoin e altre valute digitali basate su una piattaforma DLT rimuovono le sfide alle transazioni transfrontaliere come dover dipendere dalle reti bancarie. Inoltre, rendono più facile per le aziende gestire le proprie esigenze di liquidità e tenere traccia delle transazioni regolando i pagamenti istantaneamente con alti livelli di liquidità e visibilità.

Il responsabile DLT/Blockchain di Standard Bank Group, Ian Putter, ha aggiunto: “Poiché vediamo un crescente interesse per le valute digitali della banca centrale (CBDC), la tokenizzazione delle risorse e l’utilizzo di stablecoin, è diventato sempre più chiaro che la digitalizzazione delle risorse avrà un impatto su tutti gli aspetti della nostra attività e per questo dobbiamo pianificarle strategicamente affinché questi elementi funzionino perfettamente insieme”.

Questo annuncio fa seguito alla notizia del mese scorso secondo cui la tecnologia di Hedera Hashgraph verrà sfruttata per aiutare a monitorare le apparecchiature di conservazione frigorifera utilizzate nell’introduzione dei vaccini COVID-19, per mantenerne l’efficacia.

Questo sito utilizza dei cookie per personalizzare contenuti e annunci, per fornire funzionalità tramite i social media e per offrirti una migliore esperienza. Continuando a navigare sul sito o cliccando "OK, grazie" accosenti all'uso dei cookie su questo sito.