Home > News > Sparkpool sospende le operazioni mentre la Cina intensifica la repressione delle criptovalute

Sparkpool sospende le operazioni mentre la Cina intensifica la repressione delle criptovalute

L'hash rate di Ethereum in tempo reale connesso a Sparkpool diminuisce quando il pool di mining decide di interrompere tutte le operazioni

La mining pool Sparkpool con sede a Hangzhou ha annunciato ufficialmente che chiuderà le operazioni sia in Cina che all'estero per proteggere le risorse degli utenti a causa del divieto normativo in Cina.

L'annuncio arriva giorni dopo che i famosi exchange di criptovalute Binance e Huobi hanno sospeso i servizi agli utenti della Cina continentale alla luce della posizione apertamente ostile della Cina nei confronti del mining e dell'adozione delle criptovalute.

Sparkpool ha sospeso ieri l'accesso a nuovi utenti nella Cina continentale dopo che le restrizioni iniziali sono state imposte la scorsa settimana. Secondo il suo ultimo annuncio, Sparkpool continuerà a chiudere i servizi e prevede di cessare tutte le operazioni nazionali e internazionali entro giovedì.

La decisione è stata presa in risposta a "requisiti di politica normativa", ha affermato il pool di mining, aggiungendo che ulteriori informazioni sulla chiusura e sulle regole di compensazione e rimborso saranno comunicate agli utenti tramite e-mail o lettere in loco.

La repressione mineraria in Cina si è intensificata nelle ultime settimane con la People's Bank of China che ha pubblicato una notifica in cui ribadiva che le risorse digitali erano state bandite nel paese e l'operazione di scambi di criptovalute era illegale. Il governo ha giustificato la sua posizione sottolineando la protezione dei consumatori, le preoccupazioni ambientali e criminali associate alle criptovalute.

L'ultimo sviluppo è arrivato settimane dopo che alle istituzioni finanziarie è stato vietato di fornire servizi alle società cripto e e diversi governi provinciali hanno messo in guardia gli impianti idroelettrici dal fornire energia alle operazioni di estrazione di criptovalute.

Ciò ha spinto diverse aziende basate sulle criptovalute a trasferirsi fuori dalla Cina, che un tempo era un leader globale nel settore del mining di criptovalute, verso pascoli più verdi nei paesi dell'Asia meridionale e dell'Africa.

Lanciato nel 2018 in Cina, Sparkpool è secondo solo a Ethermine nel settore minerario per Ethereum. Rappresenta il 22% dell'hash rate totale di Ethereum, leggermente al di sotto del contributo di Ethermine del 24%.

È probabile che l'improvvisa chiusura delle operazioni influisca sull'hash rate di Ethereum, che solo di recente aveva raggiunto il massimo storico. L'hash rate di Ethereum in tempo reale connesso a Sparkpool è già diminuito di oltre l'8% nelle ultime 24 ore.

Etichette:
Questo sito utilizza dei cookie per personalizzare contenuti e annunci, per fornire funzionalità tramite i social media e per offrirti una migliore esperienza. Continuando a navigare sul sito o cliccando "OK, grazie" accosenti all'uso dei cookie su questo sito.