Home > News > Mozilla Foundation annuncia che accetta donazioni in criptovalute

Mozilla Foundation annuncia che accetta donazioni in criptovalute

I membri della comunità erano scontenti della mossa, e ci sono state alcune minacce di ritiri delle donazioni mensili

La Mozilla Foundation ha rivelato venerdì scorso che avrebbe accettato donazioni in criptovalute. La fondazione, la cui società sussidiaria Mozilla sovrintende a diverse applicazioni collegate a Internet incluso il popolare browser Mozilla Firefox, ha detto che accetterebbe Dogecoin, Ether e Bitcoin.

L'annuncio specificava che la mossa dell'organizzazione senza scopo di lucro sarebbe stata facilitata dalla famosa società di elaborazione di pagamenti crittografici BitPay. Le donazioni ricevute in crypto verrebbero convertite in fiat per aggirare ogni potenziale volatilità.

Dilettarsi in Dogecoin? HODLing alcuni Bitcoin ed Ethereum? Stiamo usando BitPay per accettare donazioni in criptovaluta,” Mozilla ha detto in un post su Twitter.

Molti utenti hanno disapprovato la decisione di Mozilla citando preoccupazioni ambientali. Alcuni degli utenti sono arrivati a minacciare di passare all'utilizzo di altri browser web. Altri hanno espresso la loro contrarietà, dicendo che stavano considerando di annullare del tutto le loro donazioni mensili alla fondazione con sede a San Francisco. Il browser Firefox ha in gran parte tenuto fuori le questioni relative alle criptovalute sulla sua piattaforma, tranne il suo tentativo di bloccare il malware di cripto-jacking nel tentativo di mitigare le pratiche dannose.

Il candidato presidenziale della Corea del Sud raccoglierà fondi tramite NFT

Secondo un rapporto domenicale della Yonhap News Agency, Lee Jae-myung, il candidato candidato alla presidenza del Partito Democratico al potere in Corea del Sud sta integrando NFT per raccogliere fondi per la campagna.

I destinatari non acquisterebbero le NFT, ma riceverebbero NFT contenenti le promesse e le immagini del candidato in cambio del loro sostegno monetario verso le elezioni del 9 marzo. Se il piano avrà successo, Jae-myung diventerà il primo contendente presidenziale al mondo ad utilizzare oggetti da collezione digitali per raggiungere il suddetto obiettivo.

Durante un'intervista con Yonhap News, Kim Nam-kook, membro della squadra della campagna di Jae-myung, ha affermato che l'iniziativa è destinata a fare appello alle nuove generazioni. Il team della campagna si aspetta che gli oggetti da collezione presentino un nuovo canale di messaggistica alle nuove generazioni.

"Dato che le giovani generazioni tra i 20 e i 30 anni sono interessate alle tecnologie emergenti, inclusi asset virtuali, NFT e metaverso, questo tipo di raccolta fondi potrebbe interessarle", ha detto Nam-kook a Yonhap News.

Il Partito Democratico (DP) è stato in gran parte entusiasta di utilizzare criptovalute e NFT nella raccolta di donazioni, una mossa che prevede lo renderà caro al voto del millennio. Lee Kwang-jae, un legislatore del partito, ha anche recentemente annunciato l'intenzione di iniziare ad accettare donazioni di criptovalute ed emettere ricevute NFT nella speranza di accelerare l'istituzionalizzazione delle valute virtuali.

La mancanza di chiarezza sui regolamenti relativi alle NFT nel paese, tuttavia, rappresenta un grosso ostacolo. A novembre, la Commissione per i servizi finanziari della Corea del Sud ha dichiarato che non avrebbe regolamentato gli NFT, citando le linee guida della Financial Action Task Force. Tuttavia, settimane dopo, l'FSC ha annullato la sua precedente decisione e ha annunciato la tassazione sulle NFT a partire da questo mese. La mossa ha incontrato la resistenza del principale partito di opposizione per la tassazione iniqua degli utenti degli scambi locali.

Questo sito utilizza dei cookie per personalizzare contenuti e annunci, per fornire funzionalità tramite i social media e per offrirti una migliore esperienza. Continuando a navigare sul sito o cliccando "OK, grazie" accosenti all'uso dei cookie su questo sito.