Home > News > L’Ucraina elimina i piani di lancio di token ma presto conierà NFT

L’Ucraina elimina i piani di lancio di token ma presto conierà NFT

  • L'Ucraina ha annullato il previsto lancio di token e rilascerà invece NFT per supportare le forze armate del paese
  • All'inizio di oggi, gli spam di spoofing sembravano mostrare che l'Ucraina aveva avviato il rilascio, ora cancellato

Nel mezzo dell'invasione in corso dell'Ucraina, persone provenienti da varie parti del mondo hanno avviato iniziative per sostenere il paese e i cittadini coinvolti in questa crisi umanitaria. In particolare, una parte considerevole delle donazioni è stata completata in criptovalute.

Il governo ucraino aveva pianificato di lanciare un token per i donatori, ma questi accordi sono stati respinti. Poche ore fa, il vice primo ministro e ministro della trasformazione digitale dell'Ucraina, Mykhailo Fedorov, ha annunciato che "dopo un'attenta valutazione", il governo ha annullato i piani e ha indicato che il Paese non intende più lanciare alcun token fungibile.

Il ministro ha affermato che l'Ucraina conierà invece NFT per supportare l'esercito del paese.

"Dopo un'attenta considerazione abbiamo deciso di annullare il rilascio. Ogni giorno ci sono sempre più persone disposte ad aiutare l'Ucraina a combattere l'aggressione. Invece, annunceremo presto NFT per supportare le forze armate ucraine. NON ABBIAMO alcuna intenzione di emettere qualsiasi token fungibile", ha pubblicato Fedorov sul suo account Twitter.

Il rilascio, ora cancellato, era stato annunciato ieri con un'istantanea post-lancio prevista per oggi alle 06:00 UTC/GMT +2. Dopo l'annuncio, gli indirizzi dell'Ucraina hanno registrato un enorme aumento delle donazioni poiché una miriade di utenti ha tentato di "ingannare" l'airdrop, con milioni di microdonazioni di appena 0,0001 ETH.

I portafogli delle donazioni hanno ricevuto fino a 7 milioni di dollari entro poche ore da questa impennata.

Ora, ecco qualcosa di interessante

All'inizio di oggi, sembrava che l'Ucraina avesse rinunciato al lancio solo per lasciare che gli analisti blockchain escludessero in seguito l'apparente calo come spam.

Secondo i dati indicati dall'esploratore blockchain Etherscan, sembrava che il portafoglio di donazioni ufficiale dell'Ucraina contenesse 7 miliardi di token Peaceful World (WORLD) pronti per essere distribuiti. Tuttavia, non c'è voluto molto prima che gli specialisti liquidassero le transazioni relative all'"airdrop" come spam controllato da una terza parte (un noto indirizzo fraudolento) e non dall'Ucraina.

Da quando il governo ucraino ha rivelato per la prima volta di aver iniziato ad accettare donazioni in criptovalute in Ether e Bitcoin il 26 febbraio, ha raccolto milioni in varie donazioni. Quando ha iniziato ad accettare altre criptovalute, il fondatore di Polkadot Gavin Wood ha recentemente mantenuto la sua promessa di donare 5 milioni di dollari in DOT.

Al momento in cui scrivo, gli indirizzi di donazione dell'Ucraina hanno ricevuto oltre 10 milioni di dollari in BTC e 18 milioni in ETH.

Etichette:
Questo sito utilizza dei cookie per personalizzare contenuti e annunci, per fornire funzionalità tramite i social media e per offrirti una migliore esperienza. Continuando a navigare sul sito o cliccando "OK, grazie" accosenti all'uso dei cookie su questo sito.