Home > News > Litecoin, Ripple e Tezos potrebbero affrontare un fine settimana ribassista

Litecoin, Ripple e Tezos potrebbero affrontare un fine settimana ribassista

Litecoin, Ripple e Tezos a 24 ore sono scambiati in rosso e nel fine settimana potrebbero vivere una fase ribassista.

Le prestazioni del mercato delle criptovalute questa settimana si sono dimostrate migliori della settimana precedente. Il sentimento ribassista tuttavia non è completamente scomparso, infatti il bitcoin non riesce a superare la barriera dei 40.000 dollari ed ethereum è ancora bloccato sotto i 2.500 dollari, mentre le altre principali criptovalute sono in zona rossa.

Litecoin, Ripple e Tezos sono tra quelle che registrano una brutta performance questo fine settimana. Le tre criptovalute rischiano ulteriori perdite, tra sabato e domenica, se il sentimento del mercato non cambierà.

Tuttavia, analisti di mercato come Michael Van de Poppe credono che il mercato è rialzista, e gli investitori non dovrebbero commettere l’errore di vendere gli asset.

Analisi dei prezzi di LTC

Nelle ultime ore il prezzo del litecoin è in calo del -2% dopo aver combattuto intorno alla soglia dei 210 USD. La criptovaluta scambia a 188 dollari, ma nelle prossime ore rischia ulteriori perdite.

Grafico LTC/USD a 4 ore. Fonte: Coinalyze

Il grafico a 4 ore di LTC/USD mostra che litecoin è ribassista. Se non supererà la resistenza a 210 USD, potrebbe scivolare ancora più in basso, fino al livello di supporto a 171 USD. In questo caso i tori dovranno difendere questo livello di supporto poiché ulteriori sell-off potrebbero avvicinare LTC ai 130 USD, ovvero il minimo della scorsa settimana.

Se all’opposto il LTC supererà la resistenza dei 210 dollari, potrebbe vivere un forte rialzo raggiungendo i 240 dollari. Qualsiasi movimento verso l’alto è nelle mani del mercato generale delle criptovalute.

Analisi dei prezzi di XRP

Delle tre cripto XRP è il più ribassista, con una perdita del -2% del suo valore a 24 ore. Al momento, XRP è scambiato ben al di sotto della sua media mobile semplice a 100 giorni e della sua media mobile esponenziale a 1,20 USD e 1,14 USD, rispettivamente.

Se l’attuale tendenza del mercato proseguirà, XRP potrebbe scivolare sotto 0,80 USD, e i tori dovranno difendere il supporto principale posto a 0,70 USD. Finora la criptovaluta ha ben difeso il supporto a 0,70 USD, e i tori vorrebbero avere ancora la possibilità di mantenere questo supporto.

Grafico XRP/USD a 4 ore. Fonte: Coinalyze

Se il mercato si riprenderà e il prezzo dovesse salire, XRP potrebbe superare il prossimo livello di resistenza a 1,05 dollari. Negli ultimi giorni la coppia XRP/USD ha incontrato difficoltà nel superare la soglia di 1,05 USD. Nel caso di un ampio rialzo nel fine settimana, XRP potrebbe tentare di raggiungere 1,1 dollari.

Analisi dei prezzi di XTZ

Anche il grafico a 4 ore di XTZ/USD si mostra ribassista come i due precedenti. Se il mercato si rifiuterà di salire, XTZ potrebbe scivolare sotto i 3,50 dollari e perdere il prossimo supporto a 3,20 dollari. Gli indicatori tecnici della criptovaluta sono ribassisti e suggeriscono che un calo del prezzo potrebbe avvenire presto.

Grafico XTZ/USD a 4 ore. Fonte: Coinalyze

Se nel fine settimana il mercato si riprenderà, Tezos potrebbe puntare alla sua media mobile esponenziale a 100 giorni a 4,43 dollari. Un forte rialzo potrebbe condurre XTZ fino ai 5,70 dollari, raggiunti l’ultima volta prima del sell-off del mercato.

Etichette:
Questo sito utilizza dei cookie per personalizzare contenuti e annunci, per fornire funzionalità tramite i social media e per offrirti una migliore esperienza. Continuando a navigare sul sito o cliccando "OK, grazie" accosenti all'uso dei cookie su questo sito.