Home > News > L’exchange FTX espande le operazioni lanciando l’unità australiana

L’exchange FTX espande le operazioni lanciando l’unità australiana

  • L'exhange ha completato un'acquisizione per ottenere la licenza normativa richiesta per il lancio in Australia
  • FTX Australia offrirà derivati locali e altri prodotti leader di mercato

La piattaforma di scambio di criptovalute guidato da Sam Bankman-Fried FTX ha rivelato che sta lanciando un nuovo servizio per i suoi clienti in Australia. Il principale exchange globale ha annunciato la creazione di FTX Australia in una dichiarazione pubblicata ieri.

L'exchange ha affermato che i consumatori australiani avranno a disposizione prodotti e servizi leader di mercato, inclusi derivati e una raccolta di prodotti di scambio e over-the-counter.

Il CEO Sam Bankman-Fried ha tenuto a sottolineare che il lancio della sussidiaria consentirebbe agli utenti di condurre la propria attività su una piattaforma regolamentata e autorizzata a livello locale. Sebbene gli australiani abbiano precedentemente avuto accesso alla versione globale FTX, l'ottenimento di una licenza per i servizi finanziari australiani (AFSL) tramite un'acquisizione significava che lo scambio può aprire un negozio nel paese.

"Questo è qualcosa che è in lavorazione da diversi mesi ed è stata davvero una priorità assoluta per noi come azienda", ha detto durante un discorso virtuale all'Australian Blockchain Week 2022 in corso.

La spinta alla regolamentazione

L'investitore con esperienza trentennale ha anche insistito sulla necessità di lavorare con le autorità di regolamentazione e i responsabili politici per far progredire il settore. Ciò è particolarmente importante in quanto la sua piattaforma vuole servire meglio la "tonnellata di domanda" che ha visto arrivare da un paese che potrebbe potenzialmente diventare un hub crittografico della regione APAC.

"Come in altre giurisdizioni in cui operiamo, sono state stanziate risorse significative per impegnarsi in modo proattivo con le autorità di regolamentazione locali. Cerchiamo di partecipare alle discussioni politiche a livello globale e cercheremo di continuare questo stesso livello di impegno a livello locale attraverso FTX Australia, siamo incoraggiati dall'importante lavoro intrapreso per stabilire un nuovo regime di licenze per le risorse digitali", ha affermato nella dichiarazione.

Il CEO di FTX ha anche affermato che la sua azienda è disponibile e disposta a collaborare con il governo australiano per aiutare a stabilire un solido nucleo normativo che alla fine consentirebbe all'Australia di diventare un hub crittografico globale.

"Ci piacerebbe lavorare con le autorità di regolamentazione e i legislatori per comprendere l'ecosistema crittografico e creare quadri normativi per analizzarli e fare tutto il possibile per portare un ecosistema crittografico solido e sano in Australia, ma anche dove i consumatori siano protetti", ha detto alla conferenza.

Etichette:
Questo sito utilizza dei cookie per personalizzare contenuti e annunci, per fornire funzionalità tramite i social media e per offrirti una migliore esperienza. Continuando a navigare sul sito o cliccando "OK, grazie" accosenti all'uso dei cookie su questo sito.