Home > News > L’attesa è quasi finita: la Fed rilascerà il rapporto cripto “nelle prossime settimane”

L’attesa è quasi finita: la Fed rilascerà il rapporto cripto “nelle prossime settimane”

Il rilascio del rapporto della Federal Reserve sullo sviluppo della valuta digitale e le normative che la riguardano ha subito diversi ritardi

Il presidente della Federal Reserve Jerome Powell ha dichiarato ieri alla commissione bancaria del Senato durante la sua audizione per la nomina, che il tanto atteso rapporto sulle criptovalute è ora a poche settimane dalla pubblicazione, nonostante i recenti ritardi.

Parlando al senatore dell'Idaho Mike Crapo, Powell ha spiegato che il rapporto non era ancora "proprio dove [doveva] essere", ma ha insistito sul fatto che sarebbe stato comunque pubblicato presto.

"Sarà un rapporto basato più sul porre domande e cercare input dal pubblico piuttosto che prendere posizioni su varie questioni, anche se comunque alcune posizioni vengono prese. Il rapporto è pronto per essere rilasciato e mi aspetto che questo avvenga – odio ripeterlo – nelle prossime settimane", ha affermato.

Powell ha anche spiegato che un cambiamento nella politica monetaria è stato un fattore ritardante. Nonostante le rassicurazioni che ha fornito, le precedenti osservazioni di Powell in merito al rilascio dell'attesissimo rapporto non fanno sperare in bene. Il presidente della Fed, in passato, ha fatto promesse simili che non sono state mantenute.

In un'audizione al Senato tenutasi a novembre, Powell aveva promesso il rilascio del rapporto entro le "prossime settimane". Inoltre, a luglio aveva detto che il rapporto sarebbe stato pubblicato entro settembre, quindi quel "presto" sta lasciando un po' il tempo che trova. 

Una valuta digitale può coesistere con le stablecoin

Il rapporto dovrebbe coprire diverse questioni, la più importante, il rilascio di una valuta digitale sostenuta dalla banca Apex. Powell ha confermato al senatore repubblicano Pat Toomey che il possibile rilascio di un CBDC potrebbe coesistere con "stablecoin ben regolamentate ed emesse privatamente".

Il presidente ha anche concordato con l'osservazione del senatore della Pennsylvania secondo cui alla Fed mancava "l'esperienza, la competenza e le capacità" per fungere da banca al dettaglio.

Il presidente della Fed aveva precedentemente detto alla commissione bancaria del Senato che la Fed stava prendendo in considerazione la prospettiva di un dollaro digitale. Tuttavia, si è rifiutato di divulgare dettagli sulla questione. Aveva anche detto al Comitato che prima che questa ipotesi potesse essere esplorata, dovevano essere affrontate enormi questioni politiche e tecniche.

L'aggiornamento di Powell sul rapporto coincide con quello che dice il rappresentante del Minnesota Tom Emmer che suggerisce che si potrebbe presto introdurre una legislazione sulle criptovalute. Non è chiaro cosa questo comporterà o su cosa lavorerà la proposta di legge poiché non ha fornito dettagli.

"Nuova legislazione sulla valuta digitale in arrivo", ha scritto il rappresentante sulla sua pagina Twitter.

Etichette:
Questo sito utilizza dei cookie per personalizzare contenuti e annunci, per fornire funzionalità tramite i social media e per offrirti una migliore esperienza. Continuando a navigare sul sito o cliccando "OK, grazie" accosenti all'uso dei cookie su questo sito.