Home > News > Il presidente della Fed non ha intenzione di vietare le criptovalute

Il presidente della Fed non ha intenzione di vietare le criptovalute

La Cina ha preso una posizione dura sulle criptovalute negli ultimi anni, ma non tutti i paesi intendono perseguire questa strada

Il presidente della Federal Reserve degli Stati Uniti, Jerome Powell, ha dichiarato che non intende vietare le criptovalute nel Paese. Powell ha aggiunto, tuttavia, che intende regolamentare le stablecoin e aumentare la supervisione del mercato da parte della Fed.

Il presidente della Fed ha fatto questi commenti ieri mentre parlava al Comitato per i servizi finanziari della Camera. All'incontro ha partecipato anche il segretario al Tesoro Janet Yellen, con il comitato della Camera che ha chiesto al duo la risposta alla pandemia della Federal Reserve e del Dipartimento del Tesoro e anche alcune domande sulle criptovalute.

La Cina ha preso una posizione dura sulle criptovalute negli ultimi mesi. La People's Bank of China (PBoC) ha annunciato il mese scorso che tutti i servizi e le transazioni relativi alle criptovalute sono ora illegali in Cina. La mossa ha costretto molte entità di criptovaluta a chiudere le loro operazioni in Cina e trasferirsi in altre parti del mondo.

Il rappresentante Ted Budd (RN.C.), che è un popolare sostenitore delle criptovalute, ha chiesto a Powell della sua dichiarazione a luglio quando ha affermato che lo sviluppo di una valuta digitale della banca centrale degli Stati Uniti (CBDC) potrebbe eliminare la necessità di stablecoin e criptovalute private.

Budd ha chiesto al presidente della Fed se intendesse vietare o limitare l'uso delle criptovalute e Powell ha detto di no. Tuttavia, ha aggiunto di essere più preoccupato per le stablecoin.

Powell ha affermato che le stablecoin non rientrano, in una certa misura, nei parametri normativi. Per questo è importante che siano regolamentati. La Federal Reserve degli Stati Uniti ha parlato della necessità di regolamentare le attività degli emittenti di stablecoin.

Le stablecoin hanno registrato una crescita massiccia negli ultimi anni. Tether (USDT) e USDC sono attualmente le stablecoin più grandi al mondo e sono utilizzate da vari scambi di criptovalute. A causa della loro natura denominata in dollari, la Fed è preoccupata per la loro mancanza di regolamentazione.

Gli Stati Uniti, come la maggior parte dei paesi a livello globale, devono ancora istituire regolamenti definitivi sul più ampio spazio delle criptovalute. Tuttavia, le agenzie di regolamentazione si stanno concentrando ora sullo spazio cripto al fine di regolamentarne le attività.

Etichette:
USA
Questo sito utilizza dei cookie per personalizzare contenuti e annunci, per fornire funzionalità tramite i social media e per offrirti una migliore esperienza. Continuando a navigare sul sito o cliccando "OK, grazie" accosenti all'uso dei cookie su questo sito.