Home > News > Il “padrino” della DeFi, Andre Cronje, si è licenziato e i progetti associati affondano

Il “padrino” della DeFi, Andre Cronje, si è licenziato e i progetti associati affondano

  • Andre Cronje ha ufficialmente lasciato DeFi e criptovalute, con l'intenzione di tornare alla finanza tradizionale
  • Dopo la notizia, i progetti associati all'iconico costruttore DeFi sono precipitati

Andre Cronje, il fondatore di Yearn Finance e consulente tecnico presso la Fantom Foundation, insieme al suo partner Anton Nell, un architetto di soluzioni senior presso la Foundation, stanno lasciando la scena delle criptovalute e della DeFi.

La scorsa settimana è diventato evidente che Cronje, che è diventato rapidamente un'icona nella DeFi con il suo protocollo di ottimizzazione del rendimento, aveva intenzione di andarsene siccome ha cancellato tutte le sue attività su Twitter, disattivato il suo profilo e aggiornato il suo stato di LinkedIn per indicare che aveva lasciato sia la DeFi che la Fantom Foundation.

L'uscita dei due sviluppatori lascia un'enorme segno

In una serie di tweet, Nell ha spiegato che dopo la loro uscita, circa 25 applicazioni e servizi sarebbero stati sospesi dal 3 aprile. Ha anche chiarito che la decisione di chiudere il capitolo DeFi/crypto non è stata una decisione improvvisa, ma ci stavano ragionando già da un po' di tempo.

A differenza di alcuni sfoghi del tipo "costruire in defi fa schifo", questa non è una reazione istintiva all'odio ricevuto dal rilascio di un progetto, ma è una decisione che è arrivata col tempo. Grazie a tutti coloro che ci hanno supportato negli ultimi anni ", ha scritto Nell sul suo account Twitter.

Tuttavia, come Cronje avrebbe successivamente confermato a Crypto Briefing, i progetti non stanno proprio chiudendo, ma lui e Nell si stanno "semplicemente trasferendo/rimuovendo i domini e le webapp" che controllano. Allontanandosi da DeFi e crittografia, i due sviluppatori mirano a riprendere le loro carriere nella finanza tradizionale.

Il team dietro la rete Fantom ha anche confermato che i lavori sarebbero andati avanti come inizialmente previsto, anche in assenza del padrino della DeFi.

“Pertanto, lo sviluppo di Fantom non sarà influenzato dalla decisione di Andre. Grandi cose stanno arrivando, come da programma. Siamo ancora sulla buona strada per distribuire snapsync e un aggiornamento db a breve termine e per rilasciare miglioramenti del middleware come flat storage e fvm. "

I mercati reagiscono

Dopo la notizia dell'uscita di Cronje, il panico è cresciuto nello spazio dal momento che la paura ha preso il comando. I progetti su cui aveva lavorato prima hanno perso enorme valore sui mercati.

Secondo i dati forniti da DeFi Llama, Fantom ha perso oltre il 20% in Total Value Locked (TVL) nelle ultime 24 ore e il suo token FTM è sceso del 17,57% nello stesso periodo, attualmente al prezzo di 1,35$. Yearn Finance è in calo di quasi il 10% nel corso della giornata, e attualmente viene scambiatoa 18.010,15$.

In particolare, questa non è la prima volta che Cronje interrompe la partecipazione attiva allo spazio DeFi e, come ha suggerito il CEO di Fantom Michael Kong, questo potrebbe essere un esempio di uno sviluppatore che si allontana per colpa del troppo odio.

Questo sito utilizza dei cookie per personalizzare contenuti e annunci, per fornire funzionalità tramite i social media e per offrirti una migliore esperienza. Continuando a navigare sul sito o cliccando "OK, grazie" accosenti all'uso dei cookie su questo sito.