Home > News > Gli utenti di Polygon non riescono a fare transazioni NFT poiché la rete è inattiva

Gli utenti di Polygon non riescono a fare transazioni NFT poiché la rete è inattiva

  • La rete ha riscontrato un problema che interessava uno dei suoi due strati di chain Polygon PoS, Heimdall
  • La distribuzione di Polygon su OpenSea è stata influenzata, rendendo gli utenti impossibilitati a completare le transazioni NFT

Polygon, la soluzione di ridimensionamento di livello due Ethereum incentrata sulla velocità e sui costi, ha subito un'interruzione durante la notte. La rete è rimasta inattiva per più di 13 ore, lasciando gli utenti preoccupati e chiedendosi perché gli sviluppatori stessero impiegando così tanto tempo per correggere il suddetto bug.

Il problema

Il team Polygon ha informato gli utenti ieri alle 16:20 UTC che prevedeva che la rete sarebbe stata inattiva a partire dalle 17:50 UTC circa, poiché uno dei suoi tre livelli di consenso necessitava di manutenzione.

Inoltre, poiché l'ultima volta che Polygon ha avuto un bug importante, sono stati lasciati a rischio 24 miliardi di dollari di fondi degli utenti, il team di Polygon ha voluto assicurare alla comunità che tutti i fondi degli utenti sarebbero rimasti al sicuro questa volta.

"Il team sta attualmente esaminando un problema con l'implementazione di Tendermint utilizzata da uno dei due livelli della catena Polygon PoS. Tutti i fondi e i dati degli utenti rimangono completamente al sicuro, ma esiste una potenziale minaccia per gli utenti Polygon PoS che sporadicamente subiscono tempi di inattività", hanno scritto gli sviluppatori di Polygon su Twitter.

La causa

Gli sviluppatori di Polygon hanno affermato che il problema era il risultato di un recente aggiornamento che interessava Heimdall, un livello verificato PoS sulla rete. Heimdall è essenzialmente una serie di nodi PoS che partecipano al consenso della rete e, in questo caso, un bug ha afflitto i validatori Heimdall, facendogli iniziare ad utilizzare versioni diverse della chain.

"Sospettiamo che potrebbe esserci stato un bug nell'aggiornamento che ha influito sul consenso e ha causato la presenza di alcuni validatori Heimdall su versioni diverse della catena, non raggiungendo così un consenso di 2/3", hanno affermato gli sviluppatori.

Come anticipato, la rete era inattiva alle 17:55 UTC, ma con il passare del tempo Polygon non si è più riattivato e gli utenti sono rimasti instabili. Preoccupazione si è sparsa in tutta la comunità, con gli utenti che hanno poi affermato che i tempi di inattività si sono fatti decisamente sentire.

Azione

Polygon non ha portato un aggiornamento fino ad almeno 7 ore dopo l'interruzione della rete. L'aggiornamento dell'1:45 ha informato gli utenti che gli sviluppatori stavano emettendo un hotfix temporaneo mentre il team lavorava su una soluzione a lungo termine. Anche allora, la "correzione" ha richiesto più tempo per essere implementata. I dati Polygonscan mostrano che la rete è in backup con nuovi blocchi convalidati.

Questo sito utilizza dei cookie per personalizzare contenuti e annunci, per fornire funzionalità tramite i social media e per offrirti una migliore esperienza. Continuando a navigare sul sito o cliccando "OK, grazie" accosenti all'uso dei cookie su questo sito.