Home > News > Elon Musk: I governi non dovrebbero cercare di rallentare le criptovalute

Elon Musk: I governi non dovrebbero cercare di rallentare le criptovalute

Il CEO di Tesla afferma che le criptovalute fondamentalmente riducono il potere centrale dei governi

Parlando alla Code Conference in California, il CEO di SpaceX e Tesla, Elon Musk, ha dichiarato che il governo degli Stati Uniti dovrebbe astenersi dal tentare di reprimere l'industria delle criptovalute, come stanno tentando di fare a livello globale altri Stati.

Musk, che di recente è diventata la persona più ricca del mondo, ha definito le criptovalute "indistruttibili" e ha sottolineato che l'intervento del governo avrebbe come effetto il solo rallentamento dell'avanzamento della tecnologia. Lui ha anche ammesso di non considerarsi un grande esperto di criptovalute, ma crede che i regolatori dovrebbero stare alla larga dal rallentare l'adozione di massa delle criptovalute.

"Direi, 'Non fare nulla'", ha detto Musk, rispondendo a una domanda della giornalista del New York Times, Kara Swisher, sul fatto che i regolatori delle attività finanziarie statunitensi vogliono mettere mano alla regolamentazione delle criptovalute.

Il CEO di Tesla ha parlato anche delle crescenti preoccupazioni nella comunità crypto in riferimento al giro di vite normativo in Cina. Il paese asiatico ha adottato una serie di misure dure per contrastare le criptovalute, solo poche settimane dopo il divieto della banca centrale alle istituzioni finanziarie di fornire servizi alle imprese cripto. Inoltre, i governi provinciali stanno sospendendo la fornitura di energia idroelettrica alle operazioni di mining delle criptovalute, di conseguenza grandi pool di mining come Sparkpool stanno chiudendo.

Musk ha supposto che la massiccia carenza di produzione di energia elettrica, che sta causando interruzioni di corrente nella Cina meridionale, potrebbe aver influenzato la posizione del governo cinese.

"...la domanda di energia è più alta del previsto", ha affermato Musk, aggiungendo che "il Crypto mining potrebbe giocare un ruolo in questo."

Tuttavia, ad un livello più alto, Musk crede che la decisione possa essere il riflesso della visione delle criptovalute come una sfida al governo cinese.

Le criptovalute sono fondamentalmente volte a ridurre il potere centrale dei governi, un fatto che potrebbe non piacere molto alle autorità cinesi, ha spiegato.

Gli endorsment di Musk alle criptovalute, tra cui Dogecoin, Bitcoin e Shiba Inu, sono stati ampiamente collegati ai movimenti di prezzo sul mercato di queste criptomonete, stabilendo il CEO come una variabile importante nell’influenzare il prezzo delle criptovalute.

A febbraio l'investimento in Bitcoin da 1,5 miliardi di dollari di Tesla, ha portato ad un'impennata del prezzo in tutto il mercato, in seguito Musk è stato criticato dalla comunità perché Tesla ha sospeso i pagamenti con Bitcoin causando un calo del prezzo nel maggio 2021.

Etichette:
Questo sito utilizza dei cookie per personalizzare contenuti e annunci, per fornire funzionalità tramite i social media e per offrirti una migliore esperienza. Continuando a navigare sul sito o cliccando "OK, grazie" accosenti all'uso dei cookie su questo sito.