Home > News > Crypto notizie del mese: Bitcoin diventa moneta ufficiale in El Salvador

Crypto notizie del mese: Bitcoin diventa moneta ufficiale in El Salvador

Tra i punti salienti del mese, l'adozione del bitcoin da parte di El Salvador, il blocco di Solana e il diverbio tra Coinbase e la SEC statunitense

Bitcoin è ufficialmente moneta legale in El Salvador

Bitcoin (BTC) esiste da poco più di un decennio, ma è la prima volta che diventa valuta legale in una nazione. La legge che rende bitcoin una valuta legale in El Salvador è entrata in vigore questo mese, segnando un enorme sviluppo per la maggiore delle criptovalute. Il governo nelle ultime settimane ha acquistato oltre 700 bitcoin per promuovere l'adozione della criptovaluta. Ha inoltre fatto installare 200 bitcoin ATM in El Salvador. Il presidente, Nayib Bukele, ha dimostrato di essere un grande sostenitore del bitcoin e sta portando avanti delle decisioni che sul lungo termine potrebbero ripagare il paese centroamericano. La scelta di El Salvador ha incoraggiato alcuni paesi come Panama e l'Ucraina a varare una legge che renda legali i pagamenti in criptovaluta.

Il presidente della Turchia, Recep Tayyip Erdoğan, ha invece dichiarato guerra al BTC e alle altre criptovalute. Ha dichiarato che la Turchia non ha intenzione di abbracciare le criptovalute, ed ha aggiunto che la Turchia non sosterrà mai le criptovalute perché il paese intende andare avanti con la propria valuta.

Coinbase ferma il suo prodotto di prestito a causa delle pressioni della SEC

Lo scambio di criptovalute Coinbase ha attirato l'attenzione della United States Securities and Exchange Commission (SEC), infatti l’autorità di regolamentazione gli ha chiesto di cancellare il suo prodotto di prestito “Lend” in quanto viola le leggi sui titoli. Coinbase ha riferito che il regolatore non ha fornito alcuna spiegazione sul perché debba cancellare il programma. Coinbase ha così deciso di non avviare più il suo programma USDC APY, inoltre, ha anche cancellato la lista d'attesa per il programma. La SEC vuole che gli exchange di criptovalute si registrino presso di lei perché non esiste alcuna agenzia federale di regolamentazione che abbia attualmente il compito di supervisionare le attività degli scambi di criptovalute. Nel frattempo, Coinbase ha stipulato un contratto del valore di 1,36 milioni di dollari per fornire software di analisi blockchain al dipartimento Homeland degli Stati Uniti.

Il blackout di Solana ha colpito migliaia di utenti

Solana (SOL) è una delle blockchain leader nel settore delle criptovalute, di recente ha subito un blackout della rete durato oltre 17 ore. Il blackout ha reso impossibile a migliaia di utenti di condurre le loro transazioni e ai validatori di approvare le transazioni sulla rete. La Fondazione Solana in seguito ha spiegato che il blocco è stato causato da un bug nell'offerta decentralizzata. Il blackout ha causato perdite pesanti a SOL che aveva raggiunto il massimo storico sopra i 200 dollari proprio a inizio mese. SOL è ora scambiato al prezzo di 150 dollari.

L'adozione istituzionale delle criptovalute cresce ancora

In termini di adozione settembre è stato un buon mese per le criptovalute, nonostante le continue fasi ribassiste. AMC ha rivelato che entro fine anno aggiungerà Ether (ETH), Litecoin (LTC) e Bitcoin Cash (BCH) alla lista delle criptovalute accettate. L'azienda accetterà BTC, ETH, LTC e BCH in quasi 600 teatri presenti negli Stati Uniti. AMC ipotizza di aggiungere anche Dogecoin alla lista e per questo ha avviato un sondaggio al quale la maggior parte dei votanti ha risposto dando sostegno all’iniziativa.

MicroStrategy, la società quotata con il maggior numero di Bitcoin in pancia, ha aggiunto altri bitcoin al suo bilancio. L'azienda ha acquistato ulteriori 5.050 bitcoin per un valore di 242,9 milioni di dollari, portando le sue partecipazioni totali a 114.042 bitcoin. MicroStrategy in pochi anni ha investito oltre 3 miliardi di dollari in bitcoin.

I giganti dei pagamenti Mastercard e Visa da alcuni mesi proseguono l’ampliamento della loro presenza nel mondo crypto. Questo mese Mastercard ha acquisito la startup di analisi blockchain CipherTrace, con l’obiettivo di espandere le sue offerte nel comparto crypto.

Anche le istituzioni finanziarie aggiungono servizi in criptovaluta

Le istituzioni finanziarie espandono i loro servizi nel mondo crypto. Vast Bank è da poco diventata la prima banca autorizzata negli Stati Uniti per offrire servizi di acquisto e custodia di Bitcoin ai suoi clienti. La banca ha affermato che l'enorme richiesta di Bitcoin da parte dei suoi clienti è il motivo per cui ha deciso di fornire questi servizi. Vast Bank ha ricevuto l'approvazione dall'Office of the Comptroller of the Currency (OCC) e ha parlato della questione anche con la Federal Reserve.

Robinhood ha confermato che introdurrà un portafoglio per le criptovalute entro il mese prossimo. Questo permetterebbe ai suoi utenti di inviare e ricevere Bitcoin e altre criptovalute supportate da portafogli di terze parti. PayPal, invece, inaugurerà una super app che servirà come soluzione unica per gli investitori di criptovalute e non. Il gigante dei pagamenti ha riferito che l'app sarà dotata di alcune caratteristiche e servizi interessanti che supporteranno i pagamenti delle bollette, lo shopping in-app e l'accesso anticipato ai depositi diretti.

Twitter avvia un servizio di mance in Bitcoin per gli utenti iOS

Il gigante dei social media, Twitter, ha finalmente avviato il suo strumento di mance. Il servizio di mance permette agli utenti del social di scambiarsi mance in Bitcoin utilizzando la Lightning Network. I pagamenti verranno elaborati da Strike. Secondo Twitter, gli utenti possono aggiungere il loro portafoglio Lightning BTC o il loro indirizzo Bitcoin per ricevere e inviare mance in BTC. Il servizio al momento è limitato agli utenti iOS, ma Twitter ha detto che sarà presto disponibile su Android.

Etichette:
Questo sito utilizza dei cookie per personalizzare contenuti e annunci, per fornire funzionalità tramite i social media e per offrirti una migliore esperienza. Continuando a navigare sul sito o cliccando "OK, grazie" accosenti all'uso dei cookie su questo sito.