Home > News > Coinbase firma un contratto da 1,36 milioni di dollari con la Homeland Security degli Stati Uniti

Coinbase firma un contratto da 1,36 milioni di dollari con la Homeland Security degli Stati Uniti

Coinbase ha afferrato l'attenzione dei regolatori nelle ultime settimane, ma ha anche ricevuto il suo più grande contratto fino ad oggi dal governo

Coinbase, uno dei principali scambi di criptovalute nel mondo, ha firmato un contratto del valore di 1,36 milioni di dollari con il Dipartimento della Sicurezza Nazionale degli Stati Uniti (DHS). Il contratto è il più grande che il crypto exchange abbia ricevuto dal governo federale finora.

L’exchange di criptovalute è impostato per fornire una licenza Coinbase Analytics al dipartimento di Immigrazione e Dogana del DHS. Il contratto è diventato effettivo il 16 settembre, e Coinbase è destinato a ricevere un importo iniziale di 445.000 dollari dal governo.

Tuttavia, il contratto potrebbe durare fino a tre anni, e Coinbase potrebbe guadagnare fino a circa 1,36 milioni di dollari. Questo ultimo sviluppo è il secondo contratto che Coinbase ha ricevuto dal dipartimento di Immigrazione e Dogana del DHS.

Coinbase aveva precedentemente ricevuto un contratto di 30.000 dollari per fornire al dipartimento servizi di informatica forense. La comunità delle criptovalute non ha preso bene la notizia, con il responsabile della strategia della Human Rights Foundation, Alex Gladstein, che ha sottolineato che il compenso è basso rispetto alla scala delle operazioni di Coinbase e il rischio che rappresenta per lo scambio di cripto.

Ha dichiarato che il denaro è poco per Coinbase nel grande schema delle cose. Tuttavia, il CEO di Coinbase Brian Armstrong ha assicurato i sostenitori della privacy che il prodotto di analisi della società non fornisce alcun dato al di fuori di ciò che è pubblicamente disponibile sulla blockchain. Ha aggiunto che il prodotto non rivela le informazioni del Know Your Customer.

Lo scambio di criptovalute è finito sotto l’occhio del mirino dei regolatori nelle ultime settimane. Il presidente della US Securities and Exchange Commission (SEC), Gary Gensler, ha chiesto a Coinbase di registrarsi presso il regolatore. Secondo Gensler, nessun regolatore federale è attualmente incaricato di supervisionare le attività degli scambi di criptovalute.

Inoltre, la SEC aveva detto a Coinbase di chiudere il suo programma Lend, sostenendo che viola le leggi sui titoli. Tuttavia, Coinbase ha detto che il regolatore non ha fornito alcuna prova a sostegno di questa tesi.

Etichette:
Questo sito utilizza dei cookie per personalizzare contenuti e annunci, per fornire funzionalità tramite i social media e per offrirti una migliore esperienza. Continuando a navigare sul sito o cliccando "OK, grazie" accosenti all'uso dei cookie su questo sito.