Home > News > CEO di deVere Group si aspetta che Bitcoin raggiunga 50k$ questo mese

CEO di deVere Group si aspetta che Bitcoin raggiunga 50k$ questo mese

  • Nigel Green ritiene che la crisi ucraina e l'interesse degli investitori istituzionali potrebbero stimolare un aumento dei prezzi
  • Ha spiegato che i recenti sviluppi hanno messo in mostra i tratti chiave di Bitcoin

Da quando ha raggiunto il picco storico, il Bitcoin è stato l'epitome delle valute fluttuanti, ma il CEO della società di servizi finanziari deVere Group, Nigel Green, ritiene che l'asset probabilmente salirà (nei prossimi mesi) dal suo 14° posto tra le valute più preziose nel mondo di oggi.

Indicando il suo attuale slancio, il CEO ha previsto che Bitcoin potrebbe raggiungere i 50.000 dollari entro la fine di marzo. Green ha sostenuto la sua proiezione citando la crisi in corso in Ucraina e un crescente appetito per gli investimenti istituzionali come impulso che sosterrà la spinta al prezzo previsto.

Il magnate dei servizi finanziari ha affermato che questi recenti sviluppi hanno sostenuto il Bitcoin, a causa dei suoi tratti fondamentali: "senza confini, senza autorizzazione, resistente alla censura e non confiscabile".

Green ha tenuto nascoste le sue carte, dicendo che è ancora troppo presto per determinare se il principale asset digitale del mondo raggiungerà il massimo storico di 68.000$ che ha visto lo scorso novembre. Tuttavia, non ha escluso del tutto una tale crescita.

"Non è un grande salto da 50.000 a 68.000 e il mondo e il mercato delle criptovalute si stanno muovendo a un ritmo accelerato negli ultimi tempi. Certamente non è fuori dal regno delle possibilità".

È necessaria un'alternativa e le criptovalute potrebbero essere perfette

Sul ruolo che potrebbe potenzialmente avere Bitcoin, il fondatore del gruppo deVere ha chiarito che la "situazione" in Ucraina ha sovvertito i mercati finanziari non solo in Ucraina e Russia, ma anche in altre regioni del mondo.

Ha osservato che gli investitori e persino le agenzie governative stanno ora cercando un'alternativa e la cripto potrebbe essere quella giusta.

"Il fatto che le banche chiudono, gli sportelli automatici esauriscono i soldi, ci sono minacce di risparmi personali che vengono presi per pagare la guerra e il principale sistema di pagamenti internazionali SWIFT è chiuso, determinano la necessità per un sistema monetario praticabile, decentralizzato, senza confini, a prova di manomissione e non confiscabile".

Anche gli investitori istituzionali vogliono mettersi in gioco

Il dirigente del deVere Group ha anche osservato che gli investitori istituzionali hanno un ruolo da svolgere nella crescita futura.

Notando il fascino sempre crescente delle valute digitali globali, Green ha spiegato che questo profilo di investitori sta diventando dominante nelle criptovalute. Ha aggiunto che il loro coinvolgimento dovrebbe significare stabilità per i mercati.

"Man mano che sempre più investitori istituzionali prendono il controllo del settore, la credibilità aumenta, i volumi di scambio aumentano e la volatilità diminuisce: tutte queste sono buone notizie per gli investitori di tutti i giorni", ha affermato.

Etichette:
Questo sito utilizza dei cookie per personalizzare contenuti e annunci, per fornire funzionalità tramite i social media e per offrirti una migliore esperienza. Continuando a navigare sul sito o cliccando "OK, grazie" accosenti all'uso dei cookie su questo sito.