Home > News > BitMEX acquisisce una banca tedesca per la sua espansione in Europa

BitMEX acquisisce una banca tedesca per la sua espansione in Europa

L'accordo di acquisto è soggetto all'approvazione normativa da parte dell'Autorità federale di vigilanza finanziaria (BaFin)

BMX Operations AG, una società affiliata creata ieri dai dirigenti di BitMEX Group, ha rivelato l'intenzione di acquisire una banca tedesca in attività da 268 anni, Bankhaus von der Heydt. Sebbene i dettagli finanziari non siano stati resi noti, l'acquisto dovrà essere finalizzato entro la fine del secondo trimestre di quest'anno.

BMX Operations, di proprietà del CEO del Gruppo BitMEX Alexander Höptner e del CFO Stephan Lutz, ha dichiarato di aver firmato un accordo di acquisto con l'attuale proprietario della banca, Dietrich von Boetticher. L'acquisizione della banca è, tuttavia, al momento provvisoria in quanto non ha ricevuto il via libera dall'autorità di regolamentazione finanziaria tedesca BaFin.

"Attraverso la combinazione dell'esperienza in risorse digitali regolamentate di Bankhaus von der Heydt con l'innovazione cripto e la scala di BitMEX, credo che possiamo creare una centrale di prodotti crittografici regolamentati nel cuore dell'Europa", ha affermato Höptner a seguito dell'accordo.

Da parte sua, Stephan Lutz ha notato che la Germania rappresenti il miglior mercato per espandere i servizi di BitMEX, poiché ha una grande economia.

Collegamenti cripto con le banche tradizionali

Il gioco dietro l'acquisizione è quello di creare uno sportello unico per i prodotti digitali in Germania per servire anche gli utenti provenienti da Austria e Svizzera. BitMEX Group ha affermato che sta guardando a questa strada nel tentativo di diventare una compagnia importante in Europa e raggiungere il successo globale.

Bankhaus von der Heydt continuerà con le normali operazioni mentre Höptner e Lutz dovrebbero far parte del consiglio con un ruolo di supervisione.

Se completato, l'accordo non rappresenterà la prima interazione tra exchange di criptovalute e istituti bancari finanziari. Lo scorso novembre, Siam Commercial Bank, la banca più antica della Thailandia, ha acquisito una quota del 51% nell'exchange di criptovalute Bitkub.

Vale anche la pena notare che questo non è il primo tentativo di Bankhaus von der Heydt di entrare nel mercato delle criptovalute. La banca ospita un desk di trading di criptovalute e, verso la fine dello scorso anno, ha rivelato l'intenzione di custodire criptovalute con la piattaforma di asset digitali Fireblocks.

La strategia di espansione di BitMEX in Europa

Sembra che BitMEX si stia preparando per l'espansione delle risorse digitali in Europa. Lo scorso ottobre ha annunciato il lancio di BitMEX Link in Svizzera, un servizio di intermediazione e trading.

L'exchange ha anche stabilito piani per iniziare a coniare il suo token nativo, BMEX. L'offerta avrebbe una fornitura massima di 450 milioni di token maturati nei cinque anni. Un quinto del pool era riservato ai dipendenti dell'azienda e un quarto era riservato all'"impegno a lungo termine dell'exchange per il token e l'ecosistema".

BitMEX ha affermato che gli utenti dovrebbero aspettarsi un whitepaper prima della fine del mese e che i token saranno lanciati a partire da febbraio.

Etichette:
Questo sito utilizza dei cookie per personalizzare contenuti e annunci, per fornire funzionalità tramite i social media e per offrirti una migliore esperienza. Continuando a navigare sul sito o cliccando "OK, grazie" accosenti all'uso dei cookie su questo sito.